Mario Adinolfi a Pavia!

 

Due imperdibili eventi per l’UGC Pavia nelle prossime settimane:

 

Mercoledì 24 settembre, ore 21
AULA MAGNA dell’Università di Pavia

VOGLIO LA MAMMA: DA SINISTRA, CONTRO I FALSI MITI DI PROGRESSO

Relatore: Mario Adinolfi (proprio lui, il battagliero giornalista contro l’ideologia di genere, autore del celebre opuscolo “Voglio la mamma”)

 

Qui il comunicato stampa: comunicato adinolfi

 

 

Sabato 4 ottobre, ore 10
Vescovado di Pavia
INCONTRO REGIONALE GIURISTI CATTOLICI LOMBARDI
con Mons. Giuseppe Merisi, Vescovo di Lodi, consulente ecclesiastico regionale

 

La Corte Costituzionale apre alla PMA eterologa: il commento

 

In data 10 giugno 2014 la Corte costituzionale ha depositato le motivazioni della sentenza n. 162/2014, con cui spalanca le porte alla PMA eterologa nel nostro ordinamento.

Secondo la Corte, il figlio è oggetto del desiderio insindacabile di chi in ogni modo lo voglia assemblato in laboratorio.
La PMA eterologa è la separazione pervicacemente premeditata di un bambino dai suoi genitori reali. Nulla ha pertanto a che vedere, come invece la Corte paventa, con il nobile istituto dell’adozione, che (eventualmente) restituisce a un bambino, che si ritrovi in stato di abbandono, una famiglia (se ritenuta idonea).
Sembra poi che la Corte non tenga conto dei drammi che l’eterologa provoca nella vita delle persone, là dove è praticata: http://costanzamiriano.com/2014/06/10/mio-padre-si-chiama-donatore-3/

 

Tutti i materiali del nostro convegno su Genitorialità e Alterità sessuale

 

=> Cliccare qui per il filmato completo dell’evento <=

[visualizzabile con il freeware VLC]

 

Qui l’intervista allo psicanalista Giancarlo Ricci su alterità sessuale e omosessualità in psicanalisi. Qui il suo blog sull’orientamento sessuale.

 

Che cosa dicono gli studi psicologici sui bambini affidati a coppie gay? Qui, qui e qui tre articoli sul tema.

 

Alfredo Mantovano ha firmato diversi articoli sul tema del convegno: qui, qui e qui è possibile leggerli.

 

Concludiamo segnalando tre contributi di Giacomo Samek Lodovici: qui, qui e qui.

 

Evento accreditato: Genitorialità e alterità sessuale, quale interesse per il minore?

 

Sabato 31 maggio p.v. dalle ore 10 alle ore 12 si terrà presso il Collegio S. Caterina da Siena un nostro nuovo appuntamento gratuito, accreditato per 2 CFP presso l’Ordine degli Avvocati: “Genitorialità e alterità sessuale: quale interesse per il minore?”, realizzato con l’imprescindibile collaborazione del CAV di Pavia.

Per iscrizioni: inviare un’email all’indirizzo dott.ferraresi@gmail.com

Questo il programma completo: convegno genitorialita

Questa la presentazione dell’evento e dei suoi prestigiosi e competenti relatori:

Cass. n. 601/2013 ha asserito, pur con obiter dictum, che l’ambiente omoparentale non influisce negativamente sullo sviluppo di un soggetto minorenne.

Di recente, il Tribunale dei minorenni di Bologna ha concesso in affidamento temporaneo un minorenne ad una coppia di persone dello stesso sesso, sul medesimo assunto.

L’espunzione del divieto di fecondazione eterologa ad opera della Corte costituzionale apre a nuove possibilità procreative e, dunque, di inserimento familiare.

Amministrazione pubbliche hanno varato una modulistica che, in luogo di “padre” e “madre”, reca “genitore 1” e “genitore 2”, come omaggio al concetto di “omogenitorialità”.

Concetto, questo, che è presente nei programmi educativi dell’UNAR (organismo del Dipartimento per le Pari Opportunità), e destinato a varie istituzioni, tra cui la scuola.

Nel convegno di cui si chiede l’accreditamento si indagherà:

– se sia concepibile la nozione di “omogenitorialità”

– se essa sia equivalente a quella di genitorialità tradizionale con la doppia figura paterna-materna

– quali conseguenze essa abbia sulla nozione di matrimonio, di adozione e di affidamento temporaneo

– quali conseguenza essa abbia sul concetto e il contenuto di “interesse del minore”

– se, dunque, meriti riconoscimento giuridico e che tipo di riconoscimento e con quale regolazione normativa.

La trattazione richiede la presenza di un esperto di filosofia e antropologia (prof. Samek Lodovici, che tratterà della ratio legis della normativa sul matrimonio sub specie del bene della prole); di un esperto in materia di psicologia dello sviluppo (dott. Ricci, che tratterà degli aspetti psicologici rilevanti anche in una consulenza tecnica sull’interesse del minore, in caso ad es. di adozione e affidamento); di un giurista (on. Mantovano, che tratterà di aspetti normativi relativi alle c.d. unioni civili, alla fecondazione eterologa, all’ordinamento scolastico quanto ai profili dell’educazione sessuale).