Il Cardinal Caffarra a Pavia per una conferenza su famiglia, modernità ed Amoris Laetitia

Per il giorno di venerdì 20 maggio alle ore 21.00 e presso il Collegio Santa Caterina, l’Unione Giuristi Cattolici di Pavia ‘Beato Contardo Ferrini’ ha organizzato una conferenza su temi di grande attualità: il titolo proposto è “Permanere nella Verità di Cristo. Famiglia, Sinodo, Modernità: l’Esortazione Amoris Laetitia”. L’impegnativo argomento sarà sviscerato da un relatore d’eccezione, il Cardinal Carlo Caffarra, Arcivescovo Emerito di Bologna.

Su temi quali il rapporto tra proposta cristiana, soluzioni pastorali, modernità e famiglia, la voce del porporato è certamente, nel panorama italiano (ma non solo), una di quelle che può levarsi con più autorevolezza.

Originario della diocesi fidentina in Emilia Romagna, dopo l’Ordinazione e il conseguimento di un dottorato in diritto canonico all’Università Gregoriana, l’allora Don Carlo Caffarra inizia a studiare e ad occuparsi, a partire dagli anni settanta, di famiglia, matrimonio e procreazione: nel 1981, San Giovanni Paolo II lo chiama a presiedere l’appena fondato Pontificio Istituto per studi su matrimonio e famiglia (in seguito intitolato al medesimo Pontefice). Lungimirante proposito del Papa era che questo Istituto si occupasse di indagare, con metodo rigorosamente e sempre più scientifico, le grandi verità della vita matrimoniale e famigliare: è anche grazie alla Presidenza del futuro Cardinale se l’attività di questo Istituto, tramite sezioni distaccate e un’assidua attività editoriale, ha potuto diffondersi in tutti e cinque i continenti ove oggi è presente. Nel 1995 giunge la nomina arcivescovile e nel 2006 quella al cardinalato. Recentemente, Papa Francesco lo ha scelto quale membro di nomina pontificia per partecipare al Sinodo Straordinario sulla Famiglia, dopo averlo confermato alla guida dell’Arcidiocesi bolognese per un biennio dopo i raggiunti limiti di età.

Alla serata, per portare il saluto della Chiesa pavese e della cittadinanza tutta e per esprimere la propria gratitudine, parteciperà anche il Vescovo Corrado.