Uno stendardo per l’UGC Pavia

 

Oggi (26 giugno) lo stendardo UGC Pavia, fresco di stampa, è stato benedetto dal novello sacerdote salesiano don Marco Begato, ordinato sabato.
Nella Scrittura e nella teologia le “primizie” hanno un valore particolare dinanzi a Dio.

Ecco le parole del benedizionale utilizzato dal sacerdote (cfr. Rituale romanum, n. 58, benedizione degli oggetti di pietà):

Gli oggetti religiosi che avete portato con voi, sono una espressione della vostra fede. Servono a richiamare l’amore di Dio e ad accrescere la fiducia nella beata Vergine Maria e nei Santi. Mentre invochiamo con il loro aiuto la benedizione del Signore su questi segni [immagini], non dimentichiamo che è soprattutto da noi che il Signore attende una coerente testimonianza di vita.

Queste le parole lette dalla Scrittura, sempre secondo il benedizionale:

2Cor 3,17b-4,2
Dove c’è lo Spirito del Signore c’è libertà. E noi tutti, a viso scoperto, riflettendo come in uno specchio la gloria del Signore, veniamo trasformati in quella medesima immagine di gloria in gloria, secondo l’azione dello Spirito del Signore. Perciò, investiti di questo ministero per la misericordia che ci è stata usata, non ci perdiamo d’animo; al contrario, rifiutando le dissimulazioni vergognose, senza comportarci con astuzia né falsificando la parola di Dio, ma annunziando apertamente la verità, ci presentiamo davanti a ogni coscienza, al cospetto di Dio.

Questa la descrizione dello stendardo:
Reca il logo dell’associazione (la UGCI quadripartita dalla croce) e il suo nome. Al centro dello stendardo l’immagine del Patrono, il Beato Contardo Ferrini, cui l’Unione Giuristi Cattolici di Pavia è intitolata. Sotto di essa, l’immagine della Medaglia miracolosa, con la M di Maria sormontata dalla Croce, il Sacro Cuore di Gesù coronato di spine e il Cuore Immacolato di Maria trafitto dalla spada secondo la profezia di Simeone (Lc 2,33-35). Sotto, il motto “Per Cristo Sovrano Glorioso”, a ricordarci che la legge umana deve l’obbedienza, l’ossequio e il rispetto alla santa Legge di Dio e alla legge naturale da Lui inscritta nel cuore dell’uomo.