4 aprile – buon compleanno, Beato Contardo!

154 anni fa nasceva al mondo il nostro Beato Contardo Ferrini.

Eppure la sua testimonianza è sempre fresca e nuova, come sempre nuovo e giovane è ciò che “rinasce dall’alto”, ossia dalla fede in Cristo (Gv 3, 1-8), e com’è sempre giovane chi cammina alla presenza del Dio “della nostra giovinezza” (Sal 42).

A me non consta di doni speciali soprannaturali conferiti da Dio al Ferrini, se non che mi parve sempre quasi miracolo la sua fede e la sua vita cristiana al suo posto e nei tempi nostri.
(Papa Pio XI)

questo link potete rileggere un suo breve profilo.

Questo il ricordo dell’amico fraterno (da All’alba serena di una fulgida giornata, a cura del nostro Alessandro Bertoli, p. 32)

Così scriveva Luigi [Olivi] alla morte di Contardo:
“Ci amavamo tanto, avevamo avuto in quattro anni di comune soggiorno miriadi di replicate occasioni di vederci, di intenderci, di penetrare nei più remoti e intimi segreti dell’anima! Aveva tutta la cura per celare qualsiasi atto virtuoso; il carattere suo era quello di mostrarsi l’uomo più comune anche nei riguardi della perfezione.”

Ecco alcune foto scattate sulla sua tomba, all’Università Cattolica di Milano: