Asia Bibi, lettera al Presidente del Pakistan

 

E’ particolarmente significativo, in prossimità del Santo Natale di Nostro Signore, ricordarsi dei “perseguitati per causa della giustizia” e, in particolare, della penosa vicenda della cristiana pakistana Asia Bibi.

 

In fondo alla sua missiva, pubblicata su Avvenire, la richiesta di intercedere presso il Capo di Stato del Pakistan: e così, nel nostro piccolo, abbiamo fatto anche noi, come UGC, inviando al Presidente pakistano Zardari una lettera, composta dal nostro Presidente Marco Ferraresi: Al_Presidente_del_Pakistan-it 
(nella traduzione inglese: To the President of Pakistan )

 

Non è possibile rimanere inattivi, quando i nostri fratelli nella fede vengono perseguitati e imprigionati a causa del nome di Cristo.

 

Qui il riscontro dato dal settimanale diocesano Il Ticino (17 gennaio):