La clausola generale del “buon costume”

 

Qual è il significato della clausola generale del “buon costume”? Trova ancora effettiva applicazione nell’ordinamento italiano? Essa è menzionata nell’art. 19 Cost. e in altre disposizioni normative (ad es. l’art. 1343 c.c. in tema di causa del contratto). Inoltre, espressioni del medesimo principio sono contenute nel codice penale e nella disciplina dei prodotti pubblicitari.

Recenti manifestazioni culturali e pubblicitarie di forte impatto generale hanno ridestato il contenzioso alla luce di un principio i cui contenuti appaiono sempre meno facilmente delineabili, così come risulta sempre più arduo, in sede giurisdizionale o amministrativa, operarne il corretto bilanciamento con il diritto alla libertà di espressione.

Nella allegata locandina, il programma di un nostro convegno a ciò dedicato. Si terrà in Aula Volta dell’Università di Pavia mercoledì 7 marzo dalle ore 14.30 alle 17.30.

E’ accreditato dall’Ordine degli Avvocati di Pavia per 3 CFP. L’accesso è gratuito (è gradita comunque un’offerta). Iscrizione obbligatoria: inviare una mail a cesare.varalda@gmail.com

BUON COSTUME 7.3.12

Lascia un commento